gentedimontagna - dresscodebiz - womanforlike

Presentato al TuttoFood di Milano la coscia dedicata al Friuli Venezia Giulia

Dok Dall’Ava, insieme al socio francese Loste Tradì France, ed alla neo acquisita Pio Tosini di Parma (antico prosciuttificio parmense), era presente ad una strabiliante edizione del TuttoFood che ha battuto il record di presenze, nota manifestazione di recente conclusa a Milano Fiera (Rho). Massiccia la presenza di addetti ai lavori nei padiglioni, con una effervescenza che, da anni, non si sentiva tale. ‘Confermo il buonissimo andamento della manifestazione’ spiega Carlo Dall’Ava, fondatore del noto marchio di prosciutti a San Daniele (Ud) che, in occasione dell’evento fieristico ha presentato il nuovo ‘friulano pesante’. Una coscia di altissima qualità e pezzatura (220 kg), di provenienza friulana, quindi da filiera certa e garantita, lavorata con il protocollo che ha fatto di Dok un marchio famoso nel mondo. ‘Ancora è la qualità al centro delle nostre produzioni – continua – la piazza del TuttoFood è stata una vetrina ideale per proporre questa tipologia di prodotto. Abbiamo avuto visite, richieste, contatti internazionali; siamo tornati ai ritmi pre Covid e Milano è sicuramente coacervo essenziale per l’incontro domanda-offerta. Il ‘friulano pesante’ è un omaggio alla terra dove siamo nati e dove continuiamo a lavorare le nostre cosce con passione e dedizione’. In fiera tutte le referenze di Dall’Ava, dai preaffettati ai quarti ed ai prosciutti interi, dal Friuli Venezia Giulia, insieme al prosciutto di Parma, con la Pio Tosini, da pochi mesi, parte del gruppo francese, Loste Tradì France che controlla anche Dok Dall’Ava. In fiera anche i prodotti della linea da forno di Dall’ava, con il marchio Maria Vittoria: in bella mostra i panettoni, un grande classico ormai del segmento bakery dell’azienda friulana, insieme anche alla linea foie gras della tradizione francese. ‘Siamo pronti a ripartire con le fiere internazionali – conclude Dall’Ava – il mercato è di nuovo pronto, nonostante un rincaro delle materie prime che ha colpito anche il settore alimentare’. Nella foto: lo staff al completo durante la manifestazione.