gentedimontagna - dresscodebiz - womanforlike

Eidos Works ha ideato bricchettatrici compatte che fanno acquistare valore a trucioli di acciaio, ghisa, alluminio e altri materiali della lavorazione industriale con un processo sostenibile e da economia circolare. 

Trucioli di acciaio, ghisa, alluminio, rame, ottone, bronzo, plastica e persino fanghi di rettifica debitamente trattati e “impacchettati” rispondono appieno a un’economia sostenibile e circolare: occupano meno spazio in ambito logistico; migliorano le condizioni operative sul luogo di lavoro; il recupero degli oli refrigeranti presenti nei trucioli che possono essere riutilizzati con importante risparmio per l’azienda. 

È dunque un’operazione complessa e dai molteplici risvolti positivi quella che compiono le bricchettatrici ideate e realizzate da Eidos Works, la società di ingegneria che, dopo aver supportato a lungo i propri clienti nello sviluppo dei loro prodotti, ha deciso di investire sulle sue competenze, per realizzare soluzioni inedite e decisamente innovative. 

Da questo background sono nate le bricchettatrici per compattare diversi materiali che rappresentano lo scarto di lavorazioni della manifattura industriale. Eidos Works propone tre modelli di pressa, che sono differenziati per prestazioni, tipologia di materiali processati e capacità produttiva. 

«Sono molteplici i valori della compattazione – spiega Stefano Galassi, fondatore e presidente della società -: riduzione del volume d’ingombro dello sfrido; incremento del valore economico; automazione del processo di gestione interna del truciolo, recupero dell’olio refrigerante presente nel materiale, risparmio dei costi di movimentazione e trasporto, gestione più agevole dello sfrido e maggiore pulizia». 

La Sludge Compact è l’unica macchina di dimensioni contenute del mercato in grado di elaborare efficacemente materiali speciali come i fanghi di rettifica; la Super Compact è un modello agile, poco ingombrante e di facile manutenzione; la Smart Compact si rivolge a un’utenza che necessita di altre capacità produttive, prestazioni ed efficienza. 

«Il truciolo compattato – aggiunge Galassi – è soggetto a una minore ossidazione. Ciò comporta una maggiore resa del bricchetto in fase di fusione, con conseguente valorizzazione economica del materiale che diviene simile a un rottame anziché a uno scarto di lavorazione». 

La formazione tecnico scientifica che caratterizza Eidos permette all’azienda di instaurare un dialogo attento con il proprio interlocutore, per comprenderne le specifiche esigenze e, attraverso un’analisi approfondita dei problemi, fornire la risposta più efficace ed innovativa possibile nel contesto.