gentedimontagna - dresscodebiz - womanforlike

Quando è la pragmaticità ad unire intenti ed ideologie, fra imprenditori. E’ questo il motivo dell’incontro fra Marco Neopensi, amministratore delegato di Riel di Tavagnacco (Ud) e Renato Railz, a capo della Eurolls di Attimis (Ud).  I due a.d. si sono incontrati in una delle sedi produttive di Eurolls a Villa Santina. Riel si occupa di impianti di telecomunicazione de energia, mentre Eurolls, è fra le migliori aziende al mondo a produrre rulli in acciaio e carburo di tungsteno. 

‘C’è un imperativo – afferma Railz – oggi più che mai: dobbiamo fare squadra. Pochi giorni fa, dall’altra parte del mondo, un imprenditore – come noi, quindi non uno Stato, o un ente parastatale – è andato in orbita, ha creato le condizioni per il primo viaggio spaziale ‘privato’; in una situazione come questa, possiamo solo pensare di non potere fare squadra? Almeno, fra noi imprenditori? Impossibile. Questo significa collaborare, pensare ad un sistema produttivo, non alle singolarità. Ne va della competitività di un intero territorio. Penso che chi non comprende questo atteggiamento che serve avere, possa definirsi fuori da ogni sfida competitiva’. 

‘Siamo qui per capire come collaborare – spiga Neopensi – in un’ottica di scambio virtuoso. Penso che si tratti di un comportamento alla base del bene comune. Dobbiamo essere noi imprenditori a creare questo substrato di collaborazione e punti di riferimento. La coesione territoriale crea forza e spinta. Verso una unica direzione. Situazioni che anche gli enti pubblici dovrebbero portare avanti, in una ottica di competitività di un intero sistema. Penso non ci sia più margine, e nemmeno tempo: dobbiamo tutti fare gioco di squadra’.